Un cuore nel ghiaccio – di S. Fossemò

Nella gelata sfera sento un freddo da morire.
L’anima mortificata cerca un varco per fuggire.
Un gelido vento spira nelle vene del mio Cuore,
paralizza il fermento battito dell’Amore,
atrofizza il muscolo del Sentimento,
necrotizza l’anima con un freddo violento,
poiché, dentro di me, tutto muore!
Nel nero cielo, in una bufera di terrore,
la violenta lotta delle spade infuocate
non si è interrotta nelle tenebre desolate
del mio terrore. Una pioggia acida bollente,
color rosso sangue, perfora il mio corpo rapidamente
con una tale violenza da non accorgermi quasi della profonda distruzione.
La luce di un fulmine illumina sull’insanguinato stagno
l’immagine divina del mio scheletro nel buio!