Category Racconti

L’allieva – di Yluna

C’era una volta uno Stregone molto potente, la sua Magia e la sua Conoscenza erano talmente elevate e dominanti che tutti i popoli lo rispettavano e temevano.

Read More

Il grande Spirito – di Tixian Dark

La tua insaziabile calma sfreccia estatica sin dagli Abissi del Tempo e dello Spazio. Ovunque è la tua direzione. Sublime è la tua perfezione. Tutto fai tacere intorno a me.

Read More

Il congresso – di DarkPhoenix

Si svegliò di soprassalto. Ancora lo stesso sogno, sempre lo stesso, ogni notte da settimane. Ogni volta era un po’ più lungo o più corto, e sembrava quasi una serie televisiva a puntate, che non si sa mai come e quando finisce.

Read More

In viaggio – di Gabriele Luzzini

La figura si muoveva con passo lento per l’ampio e vetusto salone mentre la veste sontuosa accarezzava il pavimento di pietra. Si avvicinò all’imponente arazzo che copriva buona parte della parete a nord e distrattamente fece scorrere il dito indice, impreziosito da un anello d’oro massiccio.

Read More

La cena perfetta – di Gabriele Luzzini

Un chiarore omogeneo filtrava verso l’esterno dalle finestre illuminate della piccola locanda toscana. Lo chef Rinaldo stava servendo personalmente la splendida donna che era seduta su un’antica sedia intarsiata, dietro la tavola allestita con evidente gusto e ricerca del particolare.

Read More

L’ottavo cigno (Arianna) – di V. Malevolti

Erano circa sei mesi che Arianna cercava un appartamento… Ormai la situazione nella casa in cui abitava era insostenibile. Lei era troppo strana, “il gufo” era l’appellativo più gentile che le veniva rivolto.

Read More

La Battaglia della Ossa – di di S. Bologni

Chissà perché sento costantemente il bisogno di graffiarmi le mani arrampicandomi su rocce dimenticate per raggiungere ruderi che nessuno ricorda più e spogliando un corpo prigioniero di vesti e calzari senza ali, camminare sentendo il calore d’antiche pietre.

Read More

Al cinema – di S. D. Fossemò

“Quei morti, pensò Mike, che possono ancora vedere, anche se non possono capire: quei morti sono le nostre telecamere.”

(Philip K. Dick)

Read More

La voce – di S. Agabiti Rosei

Era l’alba del ventunesimo giorno. La vita si stava risvegliando alle tinte del mattino, carica della vitalità di chi ha avuto il giusto riposo, finché il cielo si saturò di luce.

Read More

Nulla rimane alla fine della notte – di V. Malevolti

Da sogni rimasti fanciulli, sognava di vedere dove finiva la notte e l’arcobaleno. Non per cercare ori e gioielli o altro, solo per riuscire a interrompere la magia che la legava alla sua casa di tetra atmosfera sempre avvolta.

Read More