Daniele Vacchino (Autori sulla Soglia)

BIOGRAFIA:

Daniele Vacchino, nato a Vercelli nel 1982, scrive su lazonamorta.it e pubblica i propri libri su lulu.com, scaricabili gratuitamente. Nel 2016, ha pubblicato il libro di poesie Deriva (Montag Edizioni) e La mantide (Il Foglio Letterario), un thriller gotico ambientato nelle campagne e tra i boschi del vercellese. Nel 2017 ha pubblicato I balordi di Tulear (Eretica Edizioni), un noir su un colpo al blindato di una banca ambientato in Madagascar. Attualmente è al lavoro su Agartha, un thriller cupo sul ritrovamento di alcune ragazze nei canali.

OPERE:

Se le notti all’inferno

Voleva far proseguire la serata? Voleva scendere ancora un gradino dell’inferno, il mio buon amico quasi divorziato, in compagnia del sottoscritto? E così sia. Sapete, amici, in quel momento non mi interessava nulla di nulla e l’inferno era un luogo in cui volentieri avrei trascorso una notte, se invitato. Così, tanto per vedere che effetto fa. E allora perché non assecondare il corso delle cose e soddisfare il volere dell’ingegnere, scendere ancora di un passo, fianco a fianco, come due fraterni alleati, in quel diavolo di buio che erano diventate, in fondo, le nostre notti assieme?

Clicca qui per riceverlo gratuitamente Il luna park sul mare

“Per ogni uomo che, come lei e come me, ma anche come tutti coloro che ogni giorno si giocano sull’immensa giostra della Sorte la propria vita… Giocatori d’azzardo, certamente, ma anche operatori di borsa, grandi e piccoli speculatori, venditori, piazzisti, perfino commercianti… Per ciascuno di tutti questi minuscoli esseri viventi, il guadagno e la perdita, la vittoria e la sconfitta, non sono che un semplice fatto di giornata”.

Clicca qui per riceverlo gratuitamente La Dea Madre (con Davide Rosso)

Un rito per giovani iniziate e un giuramento al cospetto di una misteriosa statuetta di dea… Concentriche e perverse fantasie feticistiche… Giovani studentesse del Liceo Malatesta di Loano uccise da un maniaco che le segue di notte… Un vecchio rudere e un misterioso proprietario morto, ma che pare essere tornato in vita. E poi sangue, che lava via i misteri che si annidano nelle stanze della vecchia dimora, o per i vicoli orbi del centro della città. Un assassino guida la danza macabra fino all’ultimo ballo. TORNA LA MANO GUANTATA. TORNA IL THRILLER ALL’ITALIANA!!!

Clicca qui per riceverlo gratuitamente Le maledizioni (con Davide Rosso)

Le Maledizioni delle notti di novilunio… Le Maledizioni dei primi del ‘900… Le Maledizioni della narrativa poliziesca… Le Maledizioni dei precari in un call-center… Le maledizioni dei bambini di Saletta… Le Maledizioni delle SS zombificate… Le Maledizioni che non muoiono col morire dei secoli… Le Maledizioni che rimarranno con noi… Sempre.

Clicca qui per riceverlo gratuitamente I racconti di Lucedio (con Davide Rosso)

Degli anni d’oro è sopravvissuto un bisogno incalcolabile di denaro, che prima era soprattutto fonte di benessere, ora è invece fuga dal lavoro totale, dalla schiavitù del dominio flessibile. E la violenza emerge dalla mano guantata di un maniaco, un ennesimo burattino di questa società soffocata, stritolata dal dio del denaro, svuotata dall’interno dal virus della solitudine, dal morbo dell’egoismo. TORNA LA MANO GUANTATA, TORNA IL THRILLER ALL’ITALIANA!

Clicca qui per riceverlo gratuitamente Acqua alla gola(con Davide Rosso)

Tre amici si barcamenano tra difficoltà economiche, lavori precari, incertezze esistenziali e rapporti personali sull’orlo del fallimento. Quando le loro vite paiono essere sul punto di sprofondare ancora più in basso, uno di loro propone agli amici di aiutarlo in una faccenda sporca: si tratta di eliminare una vecchia zia e di intascarne l’eredità. Il gruzzolo dovrà poi essere investito e assicurare a tutti e tre una piccola rendita con cui campare. La vecchia è malandata, acida, ricattatoria, e vive sola in una grande casa isolata da tutto. Si tratta di spezzare anzitempo quell’esile ramoscello… Un gioco da ragazzi per i tre, un piano senza sbavature… Sarà davvero così?

Clicca qui per riceverlo gratuitamente Del bene più prezioso (con Davide Rosso)

A ventisette anni dall’ultimo delitto imputato al Mostro di Firenze, la vicenda appare ancora come un enorme grumo di sangue e buio. Nonostante gli arresti e le condanne, il caso è ancora alla ricerca di un colpevole riconosciuto all’unanimità. Tanto che oggi il Mostro è diventato un’ombra metafisica, un vero e proprio mito del male nostrano. Attraverso una prefazione che individua le tappe fondamentali della bibliografia e filmografia sul Mostro, Antonio Tentori ci guida alla scoperta di questo nuovo romanzo sul serial killer di Firenze. Un romanzo che parte proprio dalla consapevolezza del carattere astratto della vicenda, che viene privata dei suoi connotati spazio-temporali e reinventata in un universo narrativo nuovo. Al fine di fare emergere l’unico elemento che inquadra definitivamente il Mostro all’interno della nostra recente cultura: la paura.

Clicca qui per riceverlo gratuitamente Altre opere cliccando direttamente QUI