Gli spettri di Boy Scout Lane

Boy Scout Lane, a volte scritto Boyscout Lane, è una strada isolata situata a Stevens Point, Wisconsin (coordinate: 44.468260°N 89.608578°W). Una considerevole quantità di storie di fantasmi e leggende metropolitane sono associate con la strada, tra cui la morte di un gruppo di boyscout. L’area è stata oggetto di diverse indagini paranormali senza però ottenere prove significative. Secondo una diffusa leggenda urbana locale, la strada prende il nome in memoria di un gruppo di boyscout barbaramente uccisi durante un’escursione tra il 1950 o il 1960. In alcune varianti l’assassino è il capo del gruppo mentre in altre è il loro autista di autobus. In altre versioni della leggenda, uno scout fa cadere accidentalmente una lanterna causando un incendio nel bosco che uccide tutto il gruppo. In talune, ancora, gli scout muoiono per un incidente automobilistico mentre si stanno recando nel bosco. La più inquietante di tutte è sicuramente quella in cui i ragazzi svaniscono nel nulla, senza mai più essere ritrovati (un po’ come in ‘Picnic ad Hanging Rock’). Infine, in ulteriori varianti, due boy-scout riescono a sfuggire al loro destino e si inoltrano nel bosco per cercare aiuto ma vengono ritrovati morti per cause che variano ad ogni narrazione successiva (fame, esposizione al freddo, shock…). Inoltre, viene narrato che il killer (di solito il capo Scout), dopo aver compreso la mostruosità del suo gesto, decida di impiccarsi a un albero nella zona, per la precisione un olmo che sovrasta la strada. Alcuni visitatori hanno segnalato un forte disagio attraversando Boy Scout Lane, con la sensazione di essere sorvegliati e sentendo rumore di passi e di rami spezzati provenienti da più direzioni, oltre che luci rosse e bianche, come lanterne oscillanti o torce accese, e sagome evanescenti. Se siete suggestionabili e vi capita di transitare per Boy Scout Lane… proseguite rapidamente senza guardarvi indietro.