il mostro di Falmouth Bay – di Gabriele Luzzini

Era il marzo 1976 quando il piccolo quotidiano ‘The Falmouth Packet’ ricevette alcune foto che destarono la curiosità dei redattori.
Le aveva inviate Mary F. e sembravano rappresentare la prova fotografica dell’esistenza di un mostro marino nella baia di Falmouth (in Inghilterra), citato nel corso dei decenni dalle leggende locali.
Infatti, nonostante le prime apparizioni risalissero addirittura al 1876,  nessuno era riuscito a dare un riscontro della creatura che sembrava appartenere solo al folklore e a qualche bicchiere di whisky di troppo.
Invece…

 Mary F., nella lettera di accompagnamento, spiegava che si trattava sicuramente di Morgawr, come era conosciuto dalla popolazione del luogo, e che le aveva scattate a Mylor, al Trefusis Point.
‘Morgawr’ in celtico significa appunto ‘Gigante del Mare’ e il nome sembrerebbe piuttosto azzeccato per il criptide mostrato nelle immagini.

Nella missiva, la donna descriveva dettagliatamente ciò che aveva visto: “it looked like an elephant waving its trunk, but the trunk was a long neck with a small head at the end, like a snake’s head. It had humps on its back which moved in a funny way… the animal frightened me. I would not like to see it any closer. I do not like the way it moved when swimming.” (Sembrava un elefante che sventolasse la proboscide, ma la proboscide era un lungo collo con una piccola testa alla fine, come la testa di un serpente. Aveva delle gobbe sulla schiena che muoveva in modo buffo. L’animale mi ha comunque spaventata. Non vorrei certo più vederlo da vicino. Mi inquietava il modo in cui si muoveva mentre nuotava.)
Mary F. fornì anche altri dettagli quali la lunghezza, che stimava in almeno 18 metri e il colore che sosteneva essere marrone scuro.
Anticipo già che né la fotografa e conseguentemente i negativi furono mai rintracciati ma alcune analisi e studi considerano tali foto genuine.
Il ‘Falmouth Packet’ pubblicò le immagini il 5 marzo 1976, consegnando ufficialmente Morgawr al mondo dei criptidi e alimentando il desiderio di molti studiosi di trovare la creatura.

Proviamo a fare qualche valutazione al riguardo.
Falmouth Bay è un enorme porto naturale, con acque sufficientemente profonde da nascondere un simile animale o una colonia degli stessi e sono evidenti le similitudini anatomiche col celeberrimo mostro di Loch Ness (Nessie).
Sono numerosi gli avvistamenti, anche in tempi recenti,  e le descrizioni fornite tendono ad essere piuttosto simili (anche se qualche pescatore ha descritto l’animale con le corna, cosa che non si evince dalla descrizione di Mary F. e soprattutto dalla sua fotografia ma che potremmo supporre essere legato al sesso o alla maturità dell’animale).
Resta anche l’ipotesi che sia una semplice bufala poiché le fotografie non hanno riferimenti oggettivi e quindi non riusciamo a valutare le effettive dimensioni.
In ogni caso, quel tratto di costa è tuttora noto localmente come ‘Morgawr Mile’.

Tags:  ,