Incontri ravvicinati con ORBS – di Gabriele Luzzini

Alcune fotografie scattate nel corso di una recente visita in alcune segrete di un palazzo storico in centro Italia presentano delle curiose anomalie da esaminare: Orbs.

La parola Orb definisce un effetto ottico che propone piccole sfere all’interno di immagini, non corrispondenti ad oggetti visibili. Ci sono decine di migliaia di fotografie e filmati che mostrano il fenomeno, proponendo diverse teorie. La spiegazione ufficiale parla di banali cause fisiche e cioè ad oggetti fuori fuoco (anche molto piccoli quali granelli di polvere e pollini sospesi nell’aria), resi sferici dalla diffrazione. Da un punto di vista scientifico, non posso che supportarla poiché basata su analisi empiriche ma… Le immagini le ho scattate in una zona che durante il medioevo conduceva ad una camera di tortura (ora distrutta) e dove furono perpetrate efferate atrocità. In un ambiente del genere, supporre la persistenza di entità spiritiche è un’ipotesi suggestiva e al contempo possibile, se consideriamo tali sfere come residui psichici. Credo di poter escludere, in questa specifica circostanza, altre teorie che propongono l’ipotesi di sonde aliene o provenienti dal futuro. Ora è il momento di mostrare le tre fotografie, nonostante la qualità delle stesse sia imperfetta.

Sotterranei – Immagine 1

Inizialmente, sembra che nulla di anomalo sia presente nell’immagine (l’ORB che si vede potrebbe essere imputabile al chiarore sul fondo).

Sotterranei – Immagine 2

Ora la presenza degli stessi è aumentata, come se si fosse innestata un’attività ‘intelligente’.

Sotterranei – Immagine 3

Nella terza immagine sembrano moltiplicarsi. Granelli di polvere amplificati dalla diffrazione oppure residui psichici che albergano ancora in quelle crudeli segrete?