La tomba di Aalsum – di Gabriele Luzzini

Nel remoto paesino di Aalsum, Frisia, la quiete degli abitanti è stata scossa da un evento tanto sinistro quanto prodigioso.

Nel cimitero della chiesa locale una tomba si è scoperchiata da sola, senza alcun intervento visibile. Almeno, così segnalava la pubblicazione “De Volkskrant” e, successivamente, il quotidiano “La Repubblica”. Analizziamo i fatti, così come ci sono stati proposti e valutiamone gli sviluppi… Nel cimitero di Aalsum, i congiunti del defunto trovarono nel mese di febbraio 2009 la tomba scoperchiata. Temendo l’opera di qualche sconosciuto profanatore, fu denunciato l’accaduto alla polizia ma la situazione si ripresentò altre 4 volte. Il coperchio era in granito, molto pesante, eppure veniva trovato spostato di lato, a volte anche di oltre un metro. tomba scoperchiata

immagine tratta da “De Volkskrant”

Nonostante sia un paese tranquillo, la prima ipotesi riguardava la presunta opera di un gruppo di vandali e pertanto, al fine di individuarli, la polizia posizionò una telecamera. Nelle immagini visionate dai tecnici della Scientifica, sembra che si veda il coperchio muoversi da solo, con facilità, senza che sia visibile alcun intervento umano. Sono state possibili soluzioni, che vanno da scosse telluriche a smottamenti del terreno, da ratti giganti a variazioni di pressione all’interno del sepolcro. Una breve digressione… In Egitto, i predoni delle tombe erano soliti incendiare i sarcofaghi e poi gettare sopra acqua fredda, così da scoperchiare o spezzare per sbalzo termico la lastra superiore (in tal senso, al museo egizio di Torino e visibile il risultato di una simile azione su un sarcofago esposto). Pertanto, l’ipotesi della variazione di pressione a fronte di repentine escursioni termiche, non è da sottovalutare. Il custode ha notato che il fenomeno si è presentato quando a notti estremamente gelide sono seguite mattinate molto soleggiate. Il marmo liscio, una sottile patina di ghiaccio e un’inclinazione della tomba potrebbero aver creato il fenomeno a prima vista inspiegabile.

Adesso che un marmista ha reso il coperchio meno levigato nelle zone di contatto con la base, sembra che il problema non si sia più ripresentato. Fino ad ora.