Lorelei, la sirena del Reno

La leggenda tedesca della sirena Lorelei (o Loreley) fu fatta conoscere da Clemens Brentano nel 1801 anche se appartiene al folklore da molto prima. Peraltro, Heinrich Heine scrisse un poema nel 1822 sull’ammaliante creatura.

La storia ha un impianto semplice e narra della bella fanciulla Lorelei che aspettava il suo amato su una roccia nel punto del fiume Reno più stretto e meno profondo. L’uomo non ritornò mai, così lei, disperata, si suicidò gettandosi in acqua. La leggenda sostiene che il suo spirito rimase nei pressi della roccia, in cerca di vendetta contro il suo amante infedele. Ed è ancora lì, a pettinarsi i lunghi capelli e a cantare dolcemente. I marinai, stregati dalla sua bellezza e dalla voce melodiosamente soprannaturale, infrangono le loro navi contro la roccia o rimangono incagliati in acque poco profonde. Quindi, Lorelei, oltre ad avere caratteristiche proprie della sirena, presenta anche peculiarità tipiche di uno spettro.

C’è una variante della storia, che forse la arricchisce… Una volta lasciata dal suo fidanzato per motivi ignoti, lei non si suicidò ma il suo straordinario fascino destò l’interesse di tutti gli uomini del villaggio che iniziarono a corteggiarla. Il vescovo locale, per sedare lo scompiglio che si era generato, ordinò che Lorelei fosse rinchiusa in un convento per il resto della sua vita. Durante il tragitto, chiese ai suoi carcerieri di poter guardare il fiume Reno un’ultima volta e loro, incapaci di rifiutare la richiesta, acconsentirono. Si avvicinò al fiume, salì sulla roccia e si gettò nel fiume… trasformandosi in una Nixie, uno spirito dell’acqua! Gli abitanti del luogo sostengono che la roccia produca ancora oggi uno strano eco, come se fosse un canto fatato.

La mitologia germanica presenta frequentemente gli Spiriti dell’Acqua, addirittura in periodi precedenti al medioevo ma è probabile che il mito di Lorelei sia nato per giustificare i frequenti naufragi che avvennero in quella zona, causati in realtà dalle forti correnti di quel tratto del Reno.

Una statua che la rappresenta è posizionata nelle vicinanze dell’insidioso tratto d’acqua nei pressi di Sankt Goarshausen.

Lorelei