Le ombre della RMS Queen Mary – di Gabriele Luzzini

Assemblata a Clydebank nei cantieri John Brown & Company, il 27 maggio 1936 la RMS Queen Mary partì da Southampton per compiere il viaggio inaugurale verso New York.
Sfarzoso e completo di ogni confort, il transatlantico vantava due piscine coperte, saloni di bellezza, campi da tennis, biblioteche, mini-club, servizio telefonico e tutto ciò che a quei tempi era sinonimo di lusso.
Nel 1940, però, subì una radicale trasformazione in una nav...

Read More

Daniele Vacchino e Davide Rosso presentano ‘Ritualis’

(Intervista raccolta da Gabriele Luzzini)

Daniele Vacchino e Davide Rosso, profondi conoscitori del thriller in tutte le sue forme, collaborano da tempo con la Soglia Oscura e sicuramente vi sono ben noti per via dell’intensa produzione narrativa e saggistica sviluppata singolarmente o in coppia.
Daniele è l’autore di diverse opere tra cui ‘I balordi di Tulear’ (Eretica Edizioni) mentre Davide ci ha regalato ‘I sintomi del Gotico’, oltre ad una produzione davvero vasta che spazia in diversi Generi.
Oggi li incontriamo per parlare della loro ultima collaborazione ‘Ritualis’ e dell’argomento del loro romanzo: il Mostro di Firenze.

Read More

RITUALIS – di Daniele Vacchino e Davide Rosso

Titolo: Ritualis 
Autore: Daniele Vacchino e Davide Rosso
Editore: Edizioni Il Foglio
Prezzo:  15,00 euro (Cartaceo)

Clicca qui per ulteriori dettagli o acquistarlo

Il romanzo lavora sulla cronaca fiorentina e la
trasfigura, facendola assurgere a un mito oscuro, orfico, della
contemporaneità, al pari della vicenda di Jack lo squartatore, mostro
mitologico utilizzato all’interno di format narrativi che lo accoppiano
con tutto e tutti.

Read More

Simbolismo e Terapeutica della Rosa – di Viviana Donato

“Se Zeus volesse donare un regno ai fiori, la rosa regnerebbe su tutti.”
(Saffo)

Gli antichi Egizi consideravano la Rosa quale il simbolo della “Conoscenza Segreta”, ed era consacrata ad Iside. Presso i Greci era il simbolo della gioia, della bellezza, dell’amore e quindi sacra ad Afrodite. Il mito narra che la dea, innamorata del giovane cacciatore Adone, nulla potè fare per salvarlo dalla morte causata dall’attacco di un cinghiale. Nel soccorrere il suo amato, Afrodite si ferì con dei rovi e dal suo sangue sbocciarono delle Rose rosse. Zeus commosso dal dolore di Afrodite, permise ad Adone di vivere per quattro mesi nell‘Ade e per quattro nel mondo dei vivi, altri quattro, invece, dove avrebbe preferito. Per questo motivo la Rosa venne considerata il simbolo dell’amore che vince la morte, ma anche della rinascita. Questo fiore veniva coltivato nei giardini funerari ed era spesso ornamento di tombe, per garantire al defunto il raggiungimento dell’immortalità nell’altra vita. Ecate era talvolta rappresentata con una corona di Rose.

Read More

La bambinaia colpevole (Real Ghost Stories) – di Gordon Miles

Alcuni studiosi del paranormale sostengono che in questa immagine sia stata catturato lo spettro di una bambinaia, colpevole di non aver sufficientemente vigilato su un ragazzo che in seguito alla disattenzione di lei morì.

Read More

I vizi morbosi di una governante (Regia di Filippo Walter Ratti) – di Davide Rosso

Di Filippo Walter Ratti

Produzione: Salvatore Siciliano

Soggetto e sceneggiatura: Ambrogio Molteni

Fotografia: Gino Santini

Musica: Piero Piccioni

Interpreti: Isabelle Marchal, Corrado Gaipa, Annie Edel, Roberto Zattini, Gaetano Russo, Beppe Colombo, Adler Gray, Sergio Orsi, Claudio Pedicchio, Rino Bellini, Patrizia Gori.

Luca Rea ne riassume così la trama: “Delitti efferati vedono vittime gli ospiti di un’antica tenuta nobiliare. Sospettato numero uno è un giovane ritardato che passa tutto il suo tempo in una stanza nei sotterranei in cui si dedica assiduamente all’hobby della tassidermia”.

Il giudizio è impietoso e assolutorio al contempo; lo definisce cartonesco, erotico e orrorifico, tuttavia gradevole e retrò (il film venne girato nel 1972 ma distribuito nel 1976).

Read More

La bambina spettrale (Real Ghost Stories)- di Gordon Miles

La fotografia che vi mostro di seguito è stata scattata presso il Municipio di Vegas del Genil a Granada, in Spagna.
Un consigliere si era attardato di notte all’interno dell’edificio per terminare alcune attività quando udì strani rumori nel corridoio.

Read More

Il Nocino di San Giovanni. Tra Sacro e Profano – Di Massimiliano Del Tiferno

Gesti Antichi. Riti dimenticati e pagani. Sapienza ancestrale, misticismo ed esoterismo. Questi sono gli ingredienti principali necessari per poter godere del meraviglioso liquore che conosciamo.

Nel semplice gesto di avvicinare un bicchiere alle labbra possono nascere domande inconsuete ed esistenziali, soprattutto se quello che esso contiene è gradevole al palato e spiccatamente alcolico, magari come ultimo peccato di gola dopo una serata in buona compagnia passata con persone care, tessendo discorsi affascinanti e senza una fine certa.

L’ingrediente principale è la noce. Non certo una matura, ma acerba.

Dovremmo aspettare un particolare momento astrale per raccoglierla. E il rito che dovremmo seguire sa più di “alchimia “ che di arte culinaria.

Read More

L’enigma della spada di Orlando – di Gabriele Luzzini

Luogo: Roma (Lazio)

Se transitate per piazza Capranica a Roma, potrebbe essere certamente suggestivo deviare per il vicino ‘Vicolo della Spada’ ed osservare i resti di una colonna con una caratteristica scanalatura che ricorda le conseguenze di un fendente.
La tradizione popolare suggerisce che il violento colpo fu sferrato nientemeno che da Orlando, il paladino di Carlo Magno, con la poderosa Durlindana.
Le ipotesi al riguardo sono due…

Read More

L’altro thrilling all’italiana – di Davide Rosso

Torniamo al thrilling all’italiana, ai suoi lampi surreali, al connubio di morbosità, sesso e morte.

Agli occhi di bambola di quelle femmine, truccate in modo preciso (non come oggi, coi tratti somatici annegati da una non-luce televisiva d’obitorio), con calze nere, vizi e anime di ghiaccio.

Torniamo a quel decennio, al suo consumare, bruciare, qualunque speranza di reale rinnovamento.
Torniamo ai gialli-sexy.
Al lounge di quelle musiche.
Ai paesi di provincia.
Alle città anonime e borghesi.
A quelle storie da fotoromanzo censurato.

Read More