DI corvi e di ombre tagged posts

Una bizzarra abitudine – di Gabriele Luzzini

Era un giorno come tutti gli altri e Clotilde de Rossi si stava accingendo ad uscire di casa.
Per il suo porsi sempre altezzosa, pur non essendo di nobile lignaggio, il macellaio della piccola cittadina di Selanette, frazione del più noto Calé, la definiva semplicemente ‘La Signora’.
Clotilde aprì la scarpiera per individuare un paio di ‘escarpin’ che si abbinassero al suo rossetto ed al suo umore. Nonostante si stesse avvicinando con rapidità agli 80 anni, ci teneva moltissimo a sentirsi perfettamente in ordine.

Individuò un paio bordeaux, tacco quadrato di 8 centimetri, e con sorprendente agilità le calzò.
Il sonno l’aveva completamente rigenerata.
Mentre usciva, si riassettò un ciuffo che, impertinente, le era sceso sopra il viso.
Si ostinava a non portare gli occhiali, nonostante il dottor Margiafossi, il suo oculista da più di trent’anni e per breve tempo anche compagno di vita, avesse diagnosticato un lieve peggioramento nel suo visus.

Read More

‘Di Corvi e di Ombre’ di Gabriele Luzzini – Recensione di Monika M.

“Prima arrivarono i Corvi .
Sopraggiunsero poi le Ombre .
Infine non rimase Nulla .”
Gabriele Luzzini .
Di Corvi e di Ombre è una raccolta di racconti suddivisi in tre sfumature:
– Corvi, narrazioni cruente ma reali , possibili storie di cronaca nera.
– Ombre, il sottile confine tra i mondi viene meno ed il paranormale sconfina nella vita quotidiana .
– Nulla, ….

Lo stile di Gabriele Luzzini è essenziale.

Le descrizioni sono ben equilibrate con la narrazione, fondendosi con essa, donando al lettore gli elementi determinanti. I racconti catturano sapientemente l’attenzione, lasciando crescere un pathos dovuto alla imperscrutabilità degli eventi, al mistero che essi lentamente svelano.

Read More

L’amico dell’estate – di Gabriele Luzzini

Il sole stava affogando all’orizzonte, stemperandosi nel fuoco della sera, mentre alcune remote vele stavano aggiudicandosi la riva. Claire tracciava dei solchi sulla rena col piede, in un assurdo confronto con la spuma marina che, senza sosta, continuava a cancellarli.

Read More

L’ultima sigaretta – di Gabriele Luzzini

Accese l’ultima sigaretta, malconcia e con un piccolo strappo dal quale usciva il tabacco. Dopodiché, aspirò avidamente. Si compiacque del fatto che il pacchetto si trovasse ancora nei pantaloni insieme all’accendino. Era successo in un lampo, senza neanche il tempo di riflettere. Intanto, le endorfine gli stavano lentamente facendo passare l’indolenzimento.

Read More

In viaggio – di Gabriele Luzzini

La figura si muoveva con passo lento per l’ampio e vetusto salone mentre la veste sontuosa accarezzava il pavimento di pietra. Si avvicinò all’imponente arazzo che copriva buona parte della parete a nord e distrattamente fece scorrere il dito indice, impreziosito da un anello d’oro massiccio.

Read More

Gabriele Luzzini (Autori sulla Soglia)

BIOGRAFIA:
Gabriele Luzzini nasce a Milano il 03 dicembre 1970 e già a 11 anni s’imbatte in un saggio di ufologia e nei racconti di Poe. La strada è ormai tracciata…

Read More