La Soglia Oscura
Criptozoologia

Il Troll di Berge – di Gabriele Luzzini

Da un po’ di tempo è reperibile un’immagine attribuita ad uno scatto fortunato effettuato nel dicembre del 1942 dall’equipaggio di un aereo della RAF durante un volo di ricognizione in Norvegia. L’immagine è inequivocabile e potrebbe essere la prova definitiva dell’esistenza dei Troll, gigantesche creature umanoidi che arricchiscono le leggende scandinave.

Le descrizioni che incontriamo nel folklore parlano di  mostri pelosi e molto forti, caratterizzati da un grosso naso e la coda, oltre ad avere solo quattro dita per ogni mano e piede ed un’avversione molto forte alla luce (addirittura, in alcune storie i raggi solari sono in grado di trasformarli in pietra).

I Troll possono essere di due tipi e cioè giganteschi ma di natura maligna oppure piccoli e benevoli nei confronti dell’uomo.
Facendo una rapida stima con la foresta dalla quale emerge, l’essere potrebbe essere alto decine di metri e quindi apparterrebbe alla prima tipologia sopra indicata. Insomma, non proprio il miglior incontro da fare in una landa desolata in Norvegia.

Sospendiamo il senso di meraviglia per un attimo e proviamo a fare una rapida ricerca iconografica…

Nel 2010, André Øvredal scrisse e girò il film ‘Troll Hunter’, in forma di mockumentary (o ‘falso documentario’). La seguente ‘foto di scena’ non può che attirare la mia attenzione e una comparazione è inevitabile.
Forse abbiamo trovato la ‘fonte’ della foto iniziale? Quindi è un probabile ‘fake’…