La Soglia Oscura
Misteri

L’ora del diavolo

In diverse nazioni europee e americane, il periodo che intercorre tra le 3:00 e le 4:00 di notte viene spesso definito ‘L’Ora del Diavolo’. Un motivo effettivo per tale sinistra nomea non esiste ma per alcuni è legato al fatto che numerosi malati terminali siano spirati proprio in quella finestra temporale, come se il sistema immunitario avesse subito un definitivo crollo. Da un punto di vista simbolico, considerando le 3:00 di notte l’opposto delle 3:00 del pomeriggio, ora in cui Gesù Cristo morì, la connotazione blasfema e conseguentemente diabolica è evidente. Statisticamente, molti fenomeni paranormali avvengono in tale momento, facendo sostenere a diversi parapsicologi che in quell’ora così particolare, lontana dalla luce, ci si possa trovare in uno stato d’animo così rilassato da favorire la percezione dei ‘Visitatori’ dell’Altrove. In breve, l’ipotesi è che si raggiunga uno stato simile alla meditazione, una sorta di ASC (Altered State of Consciousness) senza però una causa scatenante ben precisa. Ma non dimentichiamoci che l’Ora del Diavolo è un’affascinante opera di Fernando Pessoa, letterato ed esoterista, con le cui parole terminiamo questa breve dissertazione: ’Come la notte è il mio regno, il sogno è il mio dominio’.