Febbraio 2020

Buon Febbraio, mondo! 🙂

E’ ancora inverno, il vento polare soffia e porta il freddo a fasi alterne.

Alzarsi dal letto la mattina è difficile, specie se dovete svegliarvi alle sei per prendere il treno. Chi è pendolare sa quanto l’imprevedibilità delle FS possa rovinare l’umore.

La primavera è ancora lontana, ahinoi, e allora che possiamo fare?

Per quelli che si dedicano all’orto, riporto un estratto del “Calendario di Frate Indovino” :

LAVORI DEL MESE Lavorate ai nuovi impianti mettendo a dimora alberi da frutto e da giardino. Preparate le marze per gli innesti. Tempo permettendo, iniziate la potatura di viti e alberi da frutta.

ORTO Ridate terra a cipolle, agli, fave e piselli seminati in Novembre. Vigilate sui ritorni di freddo. Fate attenzione a non mettere le stesse colture nelle medesime aiuole dell’anno precedente (principio della rotazione delle colture). Semine in ambiente protetto: prezzemolo, basilico, erbe aromatiche; radicchi, indivie, cicorie e lattughe; bieta da taglio, cavoli estivi; peperoni, melanzane, pomodori. Semine in terreno aperto: piselli, fave, agli, cipolle; ravanelli, spinaci, asparagi, agretti.

GIARDINO Recidete i vecchi gerani a dieci centimetri dal colletto. Fate talee e moltiplicate per divisione delle ceppaie piante officinali e ornamentali. Mettete a dimora le rampicanti annuali. Interrate le bulbose a fioritura estiva. Non dimenticate i vasi da appartamento messi a svernare, innaffiando e concimando regolarmente. Praticate una potatura di sfoltimento agli arbusti da giardino e date una sistemata alle siepi.

VIGNA E CANTINA Finite di sistemare i nuovi impianti. Rimpiazzate le viti morte o troppo asfittiche. Concimate. Cominciate la potatura. Controllate i recipienti vinari e rimboccateli se necessario. Giorni adatti per i travasi dal 9 al 23 Febbraio. I vini frizzanti travasateli a Luna nuova”.

(dal Calendario di Frate Indovino 2020)

Chi non ha il pollice verde, come me, invece, può sempre dedicarsi a un buon libro.

L’ultimo che ho letto si intitola “Ti prego, lasciati odiare” di Anna Premoli, vincitore del premio “bancarella”.

Se volete passare del tempo spensierato, è il libro che fa per voi. A me è servito per ristabilizzare l’umore.

La storia tra Jennifer e Ian, caratteri talmente in antitesi da risultare nemesi, è il fulcro della storia. L’abilità della penna e l’ironia della scrittura di Anna Premoli promette riflessioni e risate fino alla fine del libro. A me è successo e in più di un’occasione.