Esobiologia – condizioni fondamentali – di Gabriele Luzzini

L’Esobiologia (la scienza che analizza la possibilità di vita extra-terrestre) ha individuato delle condizioni irrinunciabili perché possa esistere la vita. Esse sono suddivise in primarie e secondarie: le prime determinano le altre. cosmo

CONDIZIONI PRIMARIE:

  • Una stella con una massa compresa tra 0,35 a 1,43 volte quella del Sole del nostro Sistema. Inoltre, se la massa in questione è compresa tra 0,35 e 0,72 volte è necessaria la presenza di un satellite naturale per mantenere un’orbita corretta.
  • L’esistenza di un pianeta che graviti attorno alla stella sopraindicata e che abbia una massa da 0,4 a 2,35 volte quella della Terra.

CONDIZIONI SECONDARIE:

  • La durata del giorno del pianeta-ospite deve essere compresa tra le 3 e le 96 ore.
  • Il pianeta deve presentare un’eccentricità orbitale piuttosto bassa e stimata inferiore allo 0,2.
  • Nessun influsso da eventuali stelle presenti nel sistema.
  • Un’età del pianeta individuabile attorno ai 3 miliardi di anni.
  • Un corretto rapporto tra inclinazione equatoriale del pianeta e distanza orbitale.

Tali condizioni non garantiscono la comparsa della vita ma sono necessarie per poter darne la possibilità.