L’osservatore evanescente (Real Ghost Stories) – di Gordon Miles

Luogo: Corroboree Rock (Alice Springs) – Australia Anno: 1959

La fotografia che osservate qui sotto fu scattata dal reverendo R.S. Blance a Corroboree Rock, distante circa 100 miglia da Alice Springs (Australia).

La sagoma trasparente ha sembianze umane, con una veste lunga (una tunica oppure un camice) e con uno strumento nelle mani (per alcuni è una sorta di binocolo, per altri una macchina fotografica). L’effetto sarebbe facilmente realizzabile ai giorni nostri con un software di fotoritocco, ma l’immagine risale al 1959 e, soprattutto, l’inattesa “presenza” appare sul negativo.

Anche l’ipotesi che l’immagine sia generata da un’accidentale duplice esposizione di una persona reale e vivente non è percorribile a fronte della trasparenza della stessa (infatti l’area davanti e dietro è particolarmente nitida). Oltretutto l’abbigliamento è davvero particolare per supportare l’idea di una doppia esposizione, comprensibile altrimenti solo di fronte ad un’ipotetica manipolazione fraudolenta. Provo a definire meglio il luogo dove è stata scattata… E’ un’area dell’“Outback australiano”, dove un tempo si tennero particolari cerimonie di iniziazione degli Arunta (tribù aborigena) ed è confermato che ai tempi della fotografia non c’erano attività umane nella zona. Stiamo parlando quindi di un’area intrisa di “energia” psichica, di grande importanza per una tribù in cui il concetto di spiriti che “sonnecchiano” in attesa di incarnarsi è il fulcro del mistero della nascita (S. Freud – “Totem e Tabù”). E se la macchina fotografica del reverendo fosse riuscita a catturare uno di tali spiriti?

Inoltre, Non è da sottovalutare l’ipotesi di uno squarcio temporale o di un varco inter-dimensionale che ha permesso questo straordinario contatto. Infatti, presso gli Arunta è presente una profonda ed intensa ritualità inerente il “mondo o il tempo del sogno” con due funzioni fondamentali: il trasferimento della realtà extra-mondana in quella mondana e viceversa. Le “corroborees” (da cui il nome del sito) sono danze mitico-rituali che hanno lo scopo di rendere visibile agli iniziati il contenuto dei miti.

Il reverendo è deceduto nel 1982, lasciandoci questa incredibile immagine sulla quale ci si interroga ancora oggi.

Analisi fotografica